X
Back to the top

Homepage

 

 

Slide Slide Slide

1 month ago

Francesco Manca
youtu.be/Btqe4yfiAg8A really nice jazz version of a unique ‘80 masterpiece of Michael Jackson. Sofia trio are back ❤️❤️🙏🏼…Mario Meloni Luca Deriu did it again 😃😃🤌✌️🙏🏼🙏🏼👌 ... See MoreSee Less
View on Facebook

1 month ago

Pina Muroni
La versione integrale di Thriller del Sofia trio ... See MoreSee Less
View on Facebook

1 month ago

Pina Muroni
Bellissimo collaborare con il Sofia trio. 😍 Bellissimo arrangiamento di Luca.Bellissima esperienza… a distanza. Con la speranza di poterla eseguire live prima o poi 💪🏽💖 ... See MoreSee Less
View on Facebook

1 month ago

Davide Guiso
Thriller - Michael Jackson (arrangiamento: Luca Deriu)Felice di aver partecipato a questo bellissimo progetto musicale del Sofia trio, con Pina Muroni e Fabio Coronas.Buon ascolto a tutti (video integrale su YouTube). ... See MoreSee Less
View on Facebook

 



 

Thriller, uno dei brani più famosi della storia della musica di Michael Jackson, è la prima rielaborazione di un brano non originale dei Sofia Trio. Rappresenta un tributo al grande cantante/showman americano proprio nel 12° anniversario dalla sua scomparsa (25 giugno 2009).
Il brano è stato arrangiato da Luca Deriu per sestetto tromba, trombone, voce, basso, chitarra e batteria durante il periodo di emergenza sanitaria dovuta al covid-19. Si cerca di dare una personale interpretazione in chiave “contemporary jazz” rispettando la melodia come caratteristica fondamentale della composizione di partenza del 1982 di Rod Temperton pensata per Michael Jackson.

Oltre i Sofia trio, Mario Meloni alla chitarra, Fabrizio Fogagnolo al basso e Luca Deriu alla batteria, sono presenti i bravissimi amici musicisti: Pina Muroni alla voce, Fabio Coronas al trombone e Davide Guiso alla tromba.

Condividete e se vi va potete acquistare il brano qui: Bandcamp

 

Thriller Video Youtube

 

Barà Sanja è il primo brano registrato a distanza dai Sofia trio nel mese di giugno 2020. È stato composto da Luca Deriu che ha voluto omaggiare i due ritmi tradizionali del Mali che danno il nome al pezzo, “Barà” e “Sanja”. Il trio sintetizza e condensa in questo brano diversi concetti artistici in linea con il suo approccio eclettico alla musica e Barà Sanja mira a richiamare le sonorità fusion-jazz-rock degli anni ’70 e ’80 e ad arricchirle con soluzioni di contemporary jazz più attuali.